Aperitiglio… 2 – Sabato 2 marzo 2024

Sabato 2 marzo, ore 18:30 alla Casa del Popolo (Via Carnaro 10, Pordenone)
Ingresso libero

Evento di informazione, confronto e raccolta fondi per il ricorso al Consiglio di Stato
Organizzato da Il Tiglio Verde e Legambiente.

Con accompagnamento musicale del violoncellista Riccardo Pes e lettura di poesie con Giacomo Vit del gruppo di poesia “Majakovskij”
Proiezione di immagini e video delle manifestazioni e non solo…
Rinfresco offerto dalle associazioni.

Aperitiglio.- Pordenone

Catena umana per i tigli dell’ex Fiera di Pordenone

Mercoledì 21 febbraio – 18:30 Parchetto ex Fiera – Pordenone

Dopo l’emozionante e partecipatissima manifestazione del 16 febbraio, prosegue l’impegno dei cittadini per la difesa dei tigli nel parco dell’ex Fiera di Pordenone con la formazione di una catena umana, che testimonia la determinazione e il sostegno della comunità locale alla protezione dell’ambiente e del patrimonio naturale della città.

Evento facebook

In difesa dei tigli

Fiaccolata

Un momento dell’emozionante fiaccolata in difesa dei tigli – 16 febbraio 2024

La partenza della fiaccolata in difesa dei tigli in Piazza XX Settembre – 16 febbraio 2024

Un sabato speciale – serata per i tigli

Sabato 17 febbraio 2024 – ore 18:00

Oratorio di Borgomeduna – via Tiepolo, 3, Pordenone

Dopo l’emozionante fiaccolata di ieri sera, in cui una marea di cittadini ha illuminato le strade di Pordenone in difesa dei tigli dell’ex Fiera, il gruppo Il Tiglio Verde invita oggi nella sala dell’Oratorio di Borgomeduna a condividere un’altra serata speciale, per discutere insieme alternando momenti di parole, eventi artistici e concludendo con dolcetti e stuzzichini.

A farci compagnia, in solidarietà con la nostra campagna in difesa del parchetto dell’ex Fiera, saranno con noi:

Marco Gortana | Paolo Mizzau | Denis Biason | xoX | Matt e Bik | Romano Todesco | Massimo De Mattia

Evento facebook

La fiaccolata del 16 febbraio 2024 in difesa dei tigli dell'ex Foera di Pordenone

La partenza della fiaccolata del 16 febbraio 2024 in difesa dei tigli dell’ex Fiera di Pordenone

Fiaccolata per i tigli – venerdì 16 febbraio

Fiaccolata per i tigli

La mobilitazione per la salvaguardia dei tigli dell’ex Fiera di Pordenone non si ferma: Venerdì 16 febbraio da Piazza XX Settembre alle ore 18.30 siamo tutti invitati a partecipare a una fiaccolata lungo il centro e le vie della città, fino ad arrivare al parchetto dell’ex Fiera dove i tigli sono ancora tutti lì e ci attendono fiduciosi.

Accanto alle azioni legali già annunciate, siamo forse alle ultime mobilitazioni che possiamo mettere in atto per proteggerli e per fermare la cementificazione spropositata di quel luogo, siamoci dunque, come abbiamo saputo esserci fino ad ora ed anche di più!

Fiaccole e candele verranno distribuite dal Tiglio Verde al ritrovo in Piazza XX Settembre; andranno bene anche cellulari e torce, per illuminare e rendere visibile la nostra volontà di continuare a proteggere chi tutti i giorni ci protegge da calore e smog.

Evento facebook

Incanto d’erba… e urgenza – proiezione a San Quirino (PN)

Il docufilm di Roberto Pizzuti “Incanto d’erba e… urgenza“, dopo il grande successo al Cinema Visionario di Udine e in molte altre sedi regionali, sarà proiettato venerdì 17 febbraio 2023 alle ore 20:30 presso il Centro catalogazione Magredi a San Quirino (PN), via Montereale.

📌 Evento facebook
📌 Locandina

📅 Venerdì 17 febbraio 2023 – ore 20:30
📍San Quirino (PN) – Centro catalogazione Magredi, via Montereale

Trailer

I prati stabili sono formazioni erbacee che non hanno subito il dissodamento, aratura o erpicatura, che vengono gestite attraverso lo sfalcio o il pascolo.

Sono costituite da un numero elevato di specie vegetali, erbacee, alcune presenti solo in regione, appartenenti a numerose famiglie, la più importante delle quali per valore naturalistico è quella delle orchidee. È importante mantenere questi prati per vari motivi: naturalistico, agronomico, storico, culturale, paesaggistico, di conservazione del suolo, di accumulo di sostanza organica.

Nonostante una legge regionale di tutela, il pericolo di perderli è elevato: arature, eccesso di concimazione, realizzazione di opere varie, il rimboschimento, l’abbandono sono le cause principali, andrebbero invece falciati regolarmente affinché non vengano colonizzati da piante arboree.

Una volta persa la ricchezza di queste formazioni erbacee, non risulta praticamente possibile il ripristino se non in tempi lunghissimi, e a costi elevati, ma data la grande varietà e complessità delle forme viventi interessate, non sarà mai possibile un completo restauro.

Il fine di questo documentario è sensibilizzare i cittadini affinché si attivino in prima persona per la tutela di questo prezioso patrimonio ambientale, ridotto oggigiorno ai minimi termini.

Sabrina Giannini presenta “La rivoluzione nel piatto” – 22 giugno 2020

Che cosa portiamo in tavola? Sabrina Giannini, autrice del programma in onda su Rai3 sull’ambiente e consumi alimentari Indovina chi viene a cena e per 20 anni autrice di inchieste che hanno fatto la storia di Report, ha presentato il suo libro La rivoluzione nel piatto (Sperling & Kupfer, 2019) in una diretta web aperta a tutti, lunedì 22 giugno 2020, intervistata da Enrico Chisari, medico veterinario.

Guarda il video della diretta:

📌 Guarda su Facebook

📌 Guarda su YouTube

👥 Evento Facebook

La serata è stata organizzata da LAC – Friuli Venezia Giulia in collaborazione con Terraè – officina della sostenibilità.

La rivoluzione nel piatto

Per far valere il nostro diritto alla salute e per salvaguardare l’ambiente serve una rivoluzione che parta dalla consapevolezza, «l’unica arma che possono avere milioni di consumatori».

Che cosa portiamo in tavola? Che cosa non sappiamo, non ci dicono, ci nascondono? Sabrina Giannini svela verità e bugie e ci dà gli strumenti per avviare una vera e propria rivoluzione attraverso le nostre scelte.

Sabrina Giannini, La rivoluzione nel piatto

Undicesima edizione di Terraè al via il 4 maggio in streaming!

Maggio è alle porte, e Terraè non mancherà all’appuntamento nemmeno quest’anno!

Nonostante la crisi pandemica, non ci siamo fermati!

La rassegna si svilupperà da Lunedì 4 a Giovedì 28 Maggio. Il titolo di quest’anno è “Sognavo Kyoto 202020” riferimento non troppo velato al “Pacchetto clima” entrato in vigore nel giugno 2009, che puntava, entro il 2020, a ridurre le emissioni di gas serra del 20%, alzare al 20% la quota di energia prodotta da fonti rinnovabili e portare al 20% il risparmio energetico, attraverso obiettivi vincolanti per tutti i Paesi sottoscrittori.

 

 

 

Con gli ospiti di questa edizione, scelti sempre in base alle loro competenze specifiche, vedremo a che punto siamo arrivati, rispetto agli obiettivi internazionali posti più di 10 anni fa, e proveremo anche a cambiare le nostre abitudini mettendo in atto le buone pratiche da essi suggerite.

Sarà molto interessante conoscere quali siano i margini di scelta con cui il mondo della politica e dell’economia dovranno confrontarsi per ridurre l’impatto umano sul Pianeta. La pandemia che stiamo attraversando ci sta insegnando molte cose, e ci permette di riflettere sul nostro ruolo, sul nostro peso e al contempo sulla nostra fragilità all’interno dell’ecosistema Terra. Ci potremo confrontare con i nostri specialisti, anche con approfondimenti che altrimenti senza questa crisi planetaria non avremmo affrontato.

 

Inizieremo il 4 maggio con Vincenzo Cordiano, Medico Chirurgo e presidente della sezione veneta ISDE, che chiarirà, alla luce della sua profonda esperienza, quanto difendere l’ambiente sia fondamentale per difendere la salute: soltanto in Italia si stimano circa 60-80.000 morti precoci all’anno a causa dell’inquinamento atmosferico.

Il 7 maggio ci intratterrà Luca Lombroso: volto TV noto da decenni (e finora mai presente in Pordenone). Meteorologo ed esperto di cambiamenti climatici, conosciuto quale ospite insieme a Luca Mercalli, nella trasmissione “Che tempo che fa” di Fabio Fazio. Ci parlerà non solo di cambiamenti climatici ma anche di resilienza e futuro post carbon”.

L’11 maggio proseguirà Valeria Termini, Ordinaria di Economia Politica presso l’Università RomaTre nonché Consigliere scientifico dell’Istituto Affari Internazionali (IAI). Sarà l’opportunità per capire quanto l’energia pulita possa cambiare l’economia, la politica e la società. Una sfida per l’ambiente, una questione geopolitica per Europa ed Italia.

Il 14 maggio sarà la volta di Sauro Guerri: presidente dell’associazione Astri (Associazione Tessile Riciclato Italiana), ci farà conoscere la buona pratica di economia circolare nel distretto tessile di Prato, attivata dall’associazione, composta da 190 aziende, che promuove il recupero dei tessuti di scarto ottenendo tessile rigenerato.

Lunedì 18 maggio tornerà a parlare con noi Andrea Vornoli, PhD, ricercatore del Centro di Ricerca sul Cancro Cesare Maltoni dell’Istituto Ramazzini: cercherà di fare chiarezza su 5G e campi elettromagnetici a radiofrequenza: il punto sui potenziali pericoli per la nostra salute, e ci illustrerà le attività di ricerca da lui  svolte in questo ultimo anno.

Giovedì 21 conosceremo il gruppo Pordenonese di Fridays for Future. I ragazzi parleranno della loro esperienza, delle difficoltà incontrate, dei loro obiettivi e progetti.

È prevista per domenica 24 inoltre un’uscita in visita alla Food Forest di Gaia Terra a Rivignano (UD): un Eco Villaggio in costruzione: un progetto sociale, culturale ed ecologico. Vista la situazione di emergenza nella quale siamo immersi da qualche settimana, valuteremo nel corso del mese se sarà possibile effettuare la gita. Tutte le informazioni del caso possono essere chieste a info@terra-e.it.

Termineremo il 28 con Franco Contu – Co-founder di Sardex SpA e Giampietro Trabuio – Direttore Generale Circuito Venetex srl, che ci faranno conoscere i circuiti credito commerciale a sostegno dell’economia locale. Un nuovo modo di fare impresa fondato sui valori della collaborazione, della fiducia e della reciprocità.

 

Infine, ma non da ultimo, proporremo una novità: le Pillole di Sostenibilità: ogni pomeriggio, prima dell’evento serale, sulla nostra pagina Facebook presenteremo un breve servizio video con delle news dal territorio.

 

Questa volta ovviamente, gli eventi non si potranno svolgere nei luoghi e nei modi consueti, così utilizzeremo anche noi le opportunità tecnologiche di comunicazione ed informazione utilizzando la rete globale e lo faremo con due strumenti universali: YouTube e Facebook, pagine social di Terraè. Lì potrete trovare tutte le modalità per seguire le conferenze online e intervenire in diretta.

 

Ringraziamo: il Comune di Pordenone per il patrocinio,

Modic Lean Digital e il Consorzio Universitario di Pordenone per il sostegno.

 

Eventi ed eventuali aggiornamenti sono sempre consultabili sul nostro sito www.terra-e.it e su Facebook: www.facebook.com/terrae.pn/

 

Terraè – chi siamo?

Terraè nasce undici anni fa nel capoluogo simbolo del “miracolo economico” del Nord-Est: Pordenone. È qui che un gruppo di cittadini prende coscienza della necessità di promuovere stili di vita sostenibili e lo fa organizzando ogni mese di maggio una rassegna dedicata al tema della sostenibilità, che non è, come molti pensano, solo ambientale, ma tiene conto anche delle questioni economiche e sociali. Al centro dei dibattiti e degli incontri, informazioni e iniziative su temi di carattere energetico, ambientale, economico e sociale sostenibili e compatibili con l’ambiente naturale.

A guidare le scelte tematiche degli organizzatori è la consapevolezza che l’utilizzo critico delle risorse e l’attenzione per l’ambiente possono essere, sia per il cittadino che per le amministrazioni pubbliche, opportunità importanti per migliorare la qualità del vivere e per contribuire a una migliore gestione del bilancio economico.

Terraè si propone di divulgare e mettere in rete gli esempi virtuosi già sperimentati o applicati sia da cittadini sia da aziende ed Enti. Agire concretamente per uno sviluppo sostenibile è non solo vantaggioso per l’ambiente, ma anche economicamente conveniente.

Dall’autunno 2011 l’associazione aderisce ogni novembre anche alla Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile dell’UNESCO con eventi specifici, e nel 2017 ha aderito al Mese della Finanza Etica, organizzato dal Gruppo Locale dei Soci di Banca Etica. Dal 2018 è presente, con i suoi appuntamenti, sul calendario nazionale dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS)

 

Vi aspettiamo!

— Linda Rossetto, Enrico Mattiuzzi, Daniela Favot, Flavia Bozzon, Eugenia Sermann, Luigi Serena, Silvio Vicenzi, Fabio Diamante, Riccardo Menolotto

Italian Magredi – Pordenone, 16 novembre 2019

Torniamo dopo qualche mese di silenzio (ma stiamo lavorando alla prossima edizione, tranquilli!) con un incontro organizzato a più “mani”, e patrocinato dal Forum delle Associazioni ambientaliste di Pordenone.

SABATO 16 NOVEMBRE 2019 ore 17.00
Sala Consigliare del Palazzo della Ex Provincia, Largo San Giorgio, 12, Pordenone

ITALIAN MAGREDI
L’unicità delle (ultime?) praterie friulane e i pericoli incombenti

Incontro con:

GIORGIA GAIBANI
Responsabile nazionale LIPU rete Natura 2000

ALESSANDRO GIADROSSI
Avvocato Prof. di diritto Ambientale – Università di Trieste, Delegato WWF Italia Friuli Venezia Giulia

INTERMEZZO FOTOGRAFICO DI SERGIO VACCHER
Fotografo Naturalista

MAURO CALDANA
Appassionato Naturalista

GABRIELE MENEGUZZI E VINCENZO SPONGA
Artisti di Land Art – Ideatori e promotori di Humus Park

Nonostante i Magredi del Cellina siano tutelati sulla base delle Direttive Comunitarie Habitat ed Uccelli e le manifestazioni motoristiche siano già state considerate incompatibili con la conservazione di specie faunistiche e floristiche presenti nell’area dei Magredi, il Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia ha approvato recentemente delle leggi regionali che vorrebbero far ritornare le gare con i fuori strada sui Magredi.

Se volete capirne di più e saperne di più sulle aree Natura 2000 e della loro tutela, dei pericoli che incombono sulle stesse, del fascino e della ricchezza del patrimonio floristico che appartiene a questo luogo incantato a pochi passi da casa, non potete perdere questo evento.

Italian Magredi

Secondo sciopero Mondiale per il Clima il 24 maggio / Pordenone

Centinaia di città in tutto il mondo hanno organizzato per venerdì 24 maggio 2019 il secondo Sciopero Mondiale per il Clima.

Ecco il programma dei ragazzi dei Fridays for Future a Pordenone:

  • 09.00 Ritrovo al parco San Valentino (ingresso in Via Interna)
  • 09.30 Partenza corteo
  • 11.00/11.30 arrivo in Piazza XX Settembre
  • 11.30/13.00 Musica e altro con piccola sorpresa alle 12.00
  • 13.00/14.30 pic-nic Zero Waste

Maggiori informazioni sul profilo Instagram @fridaysforfuture_pn.

Frydays for Future Pordenone

21 marzo: Tutti a scuola a piedi o in bici 2019

21 marzo a scuola a piedi o in bicicletta
La primavera, è in arrivo e come ogni anno FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta promuove un’iniziativa all’insegna del divertimento, della salute e dell’ambiente: giovedì 21 marzo si celebra infatti la 5° Giornata Nazionale “Tutti a scuola a piedi o in bicicletta”.

FIAB invita soprattutto i genitori che non l’hanno ancora fatto a lasciare l’auto a casa (almeno in questo giorno) e percorrere con i propri figli il tragitto fino a scuola passeggiando o pedalando. L’obiettivo è scoprire insieme che un nuovo tipo di mobilità non solo è possibile e auspicabile, ma anche tanto divertente.

Chi lo desidera è invitato a condividere i valori dell’iniziativa postando una foto, un pensiero o un video della propria esperienza #tuttiascuolaapiedioninbicicletta sulla pagina Facebook Bimbimbici.

(Dal sito Bimbimbici)

Inceneritori, cosa ne pensano gli epidemiologi? Cavasso (PN), 23 marzo

Inceneritori nello spilimberghese
Cosa pensano gli epidemiologi degli inceneritori e dei danni che comportano per la nostra salute?
Lo sapremo alla conferenza:

Inceneritori e impatto sulla salute nello spilimberghese e maniaghese – Cosa ne pensano gli epidemiologi?

sabato 23 marzo, ore 10-12:30, a Cavasso Nuovo (PN), Sala Operaia, Piazza Plebiscito.

Relatori:

  • Diego Serraino, Epidemiologo del CRO di Aviano. “Pericoli, rischi, cause: una questione di numeri”.
  • Paolo Crosignani, Epidemiologo, già responsabile della Unità Operativa Complessa Registro Tumori ed Epidemiologia Ambientale dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e consulente per la Procura della Repubblica per alcuni procedimenti. “L’analisi di due casi: la centrale a carbone di Vado Ligure (SV) e l’inceneritore di rifiuti speciali di Filago (BG)”
  • Gianni Gerosa, Coordinamento Lecchese Rifiuti Zero. “Il progetto del teleriscaldamento di Lecco fatto con l’inceneritore: conseguenze economiche ambientali e sanitarie. Lo studio delle analisi delle ricadute degli inquinanti promosso dai cittadini”

Moderatore: Giorgio Simonetti – Periodico La Città Pordenone

Con il patrocinio di: Comune di Cavasso Nuovo e Comune di Spilimbergo

Sciopero Mondiale per il Clima. Pordenone c’è!

Fridays for FutureAnche a Pordenone un gruppo di ragazzi del liceo classico Leopardi Majorana aderisce al movimento Fridays for Future, avviato dalla giovane attivista svedese Greta Thunberg, e organizza:

15 marzo 2019
Sciopero Mondiale per il Clima

PORDENONE
Piazza XX Settembre
dalle 9:00 alle 13:00

Maggiori informazioni su Fridays for Future e sul profilo instagram @fridaysforfuture_pn