[video] Cinzia Scaffidi a Pordenone con Terraè 2015

5 giugno 2015 – BUONO PULITO E GIUSTO: CHE COS’È E COSA FA IL CIBO DI QUALITÀ.
Cinzia Scaffidi, laureata in filosofia, è vicepresidente di Slow Food Italia. Ha insegnato e operato come cooperatrice internazionale. Dal 1992 è stata capo redattore della rivista di Slow Food e ha lavorato alla creazione del sito web dell’Associazione. Nel 2000 ha diretto il Premio Slow Food per la Difesa della Biodiversità ed è tra i coordinatori del meeting Terra Madre fin dalla sua prima edizione nel 2004. Libera professionista nel settore del giornalismo, dell’insegnamento e della consulenza in ambiti connessi ad alimentazione e sostenibilità. Tra le sue pubblicazioni: Guarda che mare (2007), Sementi e diritti (2008), Parla come mangi – come è cambiato il vocabolario del cibo (2014).

Al via l’edizione 2015 di Terraè

Terraè – Officina della Sostenibilità è giunta alla sesta edizione. Anche per il 2015 proponiamo alla città di Pordenone una serie di eventi dedicati alla sostenibilità.

Abbiamo pensato di declinare l’edizione di questo anno al tema dell’Economia. Per la precisione, all’ECONOMIA e alla sua relazione con la dimensione umana; alla capacità delle persone di agire nella propria vita influendo positivamente sul sistema economico collettivo.

L’iniziativa di quest’anno sarà distribuita su più mesi, a partire da maggio fino a settembre, con appuntamenti periodici quindicinali (eccetto il mese di agosto) in alcune serate del venerdì. Gli eventi sono gratuiti e aperti al pubblico e si terranno nel pordenonese ed a Trieste. Per tutti i dettagli vi invitiamo a prendere visione del pieghevole di cui riportiamo il calendario.

La sesta edizione è con il patrocinio del Comune di Pordenone e del Comune di Pasiano, in collaborazione con il Gas Caneva, l’Officina della sostenibilità Villafrova, il Comune di Caneva, la Biblioteca civica di Pasiano e la rete Cesnet.

Seguici su facebook.com/terrae-pordenone, su terra-e.it ed anche sui social media con l’hashtag #Terrae2015.

Di cosa si parlerà

Il perdurare della crisi e le relative conseguenze ci obbligano e porci delle domande.

Siamo abituati a pensare che la crescita debba essere costante e infinita, ma al giorno d’oggi ne siamo ancora sicuri?

Già la definizione stessa del termine “economia” ci dà qualche risposta.

Economia deriva dal greco οἶκος (oikos), “casa” o “dimora” e νόμος (nomos), “norma” o “legge”, propriamente «amministrazione della casa». Con questo termine si intende il sistema di interazioni che garantisce un’organizzazione dell’utilizzo di risorse scarse (limitate o finite) finalizzata a soddisfare al meglio bisogni individuali o collettivi.

Ma cosa significa “al meglio”?

Quanto conta il capitale umano e materiale nella società e nel profilo economico del sistema Pianeta rispetto a quanto contano invece le relazioni umane, la fiducia tra cittadini, per garantire la realizzazione delle potenzialità di ciascuno?

Alla luce di questi riflessioni abbiamo creato una serie di incontri con autori, economisti, filosofi e professionisti che meglio potranno presentarci loro esperienze, studi e punti di vista, che sicuramente non daranno la soluzione, ma che potranno far scaturire delle riflessioni che vorremmo condividere con il nostro pubblico.

Chi siamo

Terraè da 7 anni propone le proprie attività con l’intenzione di creare interesse verso i temi della Sostenibilità economica, sociale ed ambientale.

Ci guida la consapevolezza che l’utilizzo critico delle risorse e l’attenzione per l’ambiente possono essere per il cittadino e per le Amministrazioni Pubbliche importanti opportunità per migliorare la qualità del vivere e per contribuire a una migliore gestione del bilancio economico delle famiglie. Agire concretamente per uno sviluppo sostenibile è non solo vantaggioso per l’ambiente, ma anche economicamente conveniente.

Terraè è un’associazione senza scopo di lucro, che non incide sulle casse pubbliche fin dalla sua nascita, ed economicamente si sostiene su versamenti delle quote associative, su offerte raccolte durante le serate informative, sponsorizzazioni private, e, quest’anno, attraverso una campagna di crowdfunding (finanziamento collettivo) dal sito Trust Hau.

Crowdfunding per Terraè 2015

La nuova iniziativa di Crowdfunding sul sito Trust Hau si prefigge lo scopo di raccogliere le risorse finanziarie e umane necessarie per la realizzazione di questa rassegna annuale di eventi. I fondi saranno utilizzati per finanziare i trasferimenti e le spese di stampa dei materiali per la comunicazione dell’attività. Si può partecipare con una piccola donazione, ma stiamo ricercando anche 3 persone volontarie per la distribuzione dei volantini su Pordenone e Trieste. I cittadini che lo desiderano potranno, così, contribuire a realizzare questa edizione di Terraè 2015.

lo Staff di Terraè