Articoli

Al via l’edizione 2016 di Terraè

Al via l'edizione 2016 di Terraè: SOS TerraQuello che accade ogni giorno in ogni angolo del Pianeta ci riporta sempre più all’urgenza di esplorare vie nuove, pacifiche e inclusive, per favorire nelle nostre comunità il cambiamento verso uno stile di vita sostenibile.

Possiamo riconoscerci nella citazione di Nelson Mandela, che il presidente della Conferenza ONU sul Clima ha riportato in chiusura della plenaria:

“Nessuno di noi agendo da solo può raggiungere il successo, il successo è portato dalle nostre mani unite”.

È con grande piacere che vi invitiamo quindi alla 7° edizione 2016 di Terraè, dal titolo

S.O.S. Terra

IN RETE PER SALVARE IL PIANETA

La nuova edizione partirà dal tema nucleare, a 30 anni dal disastro di Chernobyl, passando per l’enciclica Laudato si’, riflettendo sull’uso irresponsabile e sull’abuso dei beni della Terra. Sarà l’occasione per vedere un docufilm che lega, in una chiave mai vista, associazioni ambientaliste e allevamento di animali.

Sarà anche data occasione di mostrare le bellezze naturalistiche del territorio e l”oro azzurro” che spesso dimentichiamo: la nostra acqua, con l’obbiettivo di creare consapevolezza nell’importanza della loro tutela e nuove potenzialità anche in agricoltura, con la proposizione della reintroduzione della canapa.

Non per ultimo sarà occasione per promuovere nuovi modi di produrre e di organizzazione nellaproduzione, invitando un docente di discipline ancora non riconosciute a livello statale in Italia (ma in altri Paesi sì) come quella della Permacultura.

Terraè invita tutti a collaborare alla diffusione delle idee proposte.

Programma completo e relatori

Vi aspettiamo!

La Transizione? anche a Pordenone

Continua il ciclo di conferenza “Sviluppo della resilienza personale e di comunità” con il gruppo Pordenone in Transizione, il quale per i prossimi 5 eventi propone esperienze attive sulla:

  • “Psicologia del cambiamento”  per il 12 Febbraio, Sala Degan ore 20.45
  • “Saponi e dertersivi Fai da te” per il 27 Febbraio, oratorio Vallenoncello ore 15.00
  • “Picco del petrolio” per l’11 Marzo, Sala Degan ore 20.45
  • “Pasta Madre e panificazione” per il 2 Aprile, oratorio Vallenoncello ore 15.00
  • “Resilienza” per il 15 Aprile, Sala Degan ore 20.45

Per informazioni e adesioni: pordenoneintransizione@gmail.com o Federica 389 4648231

Pordenone in Transizione

Verso l’autoefficienza energetica

Dopo la coinvolgente domenica passata tra laboratori con la terra all’Immaginario Scientifico e l’arch. Moreno Baccichet che ci ha fatto scoprire una Pordenone e una Prata dimenticate, in una passeggiata di otto ore tra campi, argini e storia, si è svolto ieri, lunedì 13 maggio, uno degli appuntamenti di Terraè più richiesti: quello dedicato alla riqualificazione energetica degli edifici.

L’attenta progettazione ed un’accurata realizzazione in cantiere sono i fondamentali per un risparmio nelle tasche del cittadino e per un comfort nell’abitazione senza eguali.

L’arch. Fabio Dandri ha illustrato con una presentazione chiara ed esaustiva come CasaClima lavori per raggiungere performance di qualità negli edifici per i quali vengono chieste le loro certificazioni.

L’attuale situazione di  mercato e la presenza di numerosi edifici disabitati a disposizione suggeriscono di intervenire nel patrimonio edilizio esistente, che spesso è energeticamente obsoleto. CasaClima propone quindi da qualche tempo il nuovo protocollo CasaClima R, studiato appositamente per le riqualificazioni energetiche.

Raffrescamento e riscaldamento nelle vecchie case costringono a spese sempre in aumento di bollette luce e gas. Saper isolare e rendere efficiente una casa o un appartamento può portare ad evidenti vantaggi, se non alla realizzazione di edifici che addirittura producono più energia di quanta a loro serva.

Gli architetti Chiara e Maria Sesso e l’ing. Virgolini hanno poi presentato i progetti già realizzati di ristrutturazione e reinterpretazione di edifici (appartamenti e case singole) attraverso le tecniche più efficienti.

Intervenire sugli immobili significa incrementarne il valore, aumentare l’efficienza energetica per ridurne i consumi, migliorare la salubrità e il comfort abitativi, risolvere le problematiche in atto o che si potrebbero verificare come conseguenza del’intervento stesso (ad esempio, muffe e condense).

Attraverso le ristrutturazioni, si ottiene anche il duplice risultato di recuperare i centri urbani e rurali e di ridurre la cementificazione del territorio, ormai arrivata a livelli insostenibili.

[Terraè2012] Autocostruzione di un forno solare. Cucinare con il sole? … si può ed è gratis!!!

dom 27 maggio | ore 09.00
Sala Degan – Biblioteca civica di Pordenone – Piazza XX settembre

 

Autocostruzione di un forno solare.
Cucinare con il sole? … si può ed è gratis!!!

 

lezione di Graziano Naressi
in collaborazione con Associazione Mani Solidali
Laboratorio. Prenotazioni: 328 94 73 976 (Riccardo, dopo le 18.00) | info(+)terra-e.it

 

evento facebook

 

 

(scarica la locandina vers01)
(scarica la locandina vers02)

 

L’energia solare è l’energia pulita per eccellenza.
Tutti ormai sappiamo che con essa si possono ottenere acqua calda ed energia elettrica. Pochi sanno che con il sole si può anche cucinare o essiccare gli alimenti. È possibile costruire forni e cucine solari per cuocere pietanze sane nel senso più completo del
termine, dal risotto al semplice the.
L’esperienza può essere un utile spunto da suggerire anche a chi vive in luoghi dove il gas e il petrolio sono troppo costosi o troppo lontani, o dove la legna per il fuoco è preziosa (eremi o paesi poveri).
Durante il corso si impareranno i principi fisici che sono alla base del solare termico e del solare a concentrazione. Dalla teoria si passerà alla pratica con la costruzione di un “Solar Box”.

 

Ciascun partecipante potrà imparare e realizzare in mattinata il suo forno solare, portando con sé:
– 1 quaderno per gli appunti,
– 1 lamiera nera o verniciata di nero di cm 20 x 20 (oppure un contributo di euro 6),
– 1 foglio trasparente in polietilene di cm 50 x 50 (oppure un contributo di euro 4),
– 1 scatola di cartone da imballaggio robusta, di almeno cm 50 x 50 x 50,
– 1 scatola di cartone da imballaggio robusta, di almeno cm 40 x 40 x 45 (deve essere più piccola della precedente di circa 10 cm per lato),
– 2 fogli di cartone robusto di cm 100 x 100,
– 1 rotolo di alluminio per alimenti (15 metri),
colla a base d’acqua (non a base di solventi),
colla vinilica e nastro adesivo di carta,
taglierino, forbici, matite, righe da almeno 40-50 cm e metro a nastro,
– 1 pentola dipinta di nero esternamente, di diametro di 20cm (alta non più di 20 cm) in rame o alluminio e senza parti di plastica,
– 1 coperchio senza parti di plastica,
– 200 g di riso per la prova cottura.

 

È indispensabile prenotarsi scrivendo a info(+)terra-e.it o al 328 9473976 specificando se si ha la necessità che l’organizzazione fornisca parte del materiale indicato o meno. Agli iscritti verrà inviata via mail una dispensa.

[Terraè2012] Come cambia il fotovoltaico: i nuovi indirizzi del solare fotovoltaico alla luce del quinto conto energia

mar 8 maggio | ore 21.00
Sala Degan – Biblioteca civica di Pordenone – Piazza XX settembre

Come cambia il fotovoltaico
i nuovi indirizzi del solare fotovoltaico alla luce del quinto conto energia

relatori: ing. D. P. Darisi
in collaborazione con:

evento facebook

( scarica la locandina vers01)
( scarica la locandina vers02)

Si sente spesso dire che gli incentivi al fotovoltaico sono terminati.

In realtà l’installazione di impianti fotovoltaici continua, favorita dai prezzi sempre più bassi degli impianti e da un sistema di incentivazione nazionale articolato ma efficace.

Si avvicina sempre di più la “grid parity”, cioè l’equivalenza tra i prezzi dell’energia prodotta dal solare rispetto a quella prodotta in maniera tradizionale nelle centrali a combustibile fossile.
Cosa offrono mercato e tecnologia nel 2012?

Anteprima Terraè 2012

Evento Terraè 2012: Orto Sinergico, un addio a vanga e zappa  Eventi Terraè 2012: Manuale di sopravvivenza energetica

Manuale di sopravvivenza energetica

Venerdì 20 Aprile ore 18.00
Auditorium Vendramini Pordenone
Via E. Vendramini, 2 – Pordenone (accanto al Municipio)

Manuale di sopravvivenza energetica
Come consumare meglio ed essere felici

 

relatori:
Andrea Mameli
Gianluca Carta

 

(evento facebook)

 

Volantino Manuale di sopravvivenza energetica - formato immagine

Volantino (documento pdf)
Volantino (immagine jpg)

 

Tutti noi ci muoviamo, mangiamo, consumiamo, in una parola viviamo. E tutto questo ha un costo per l’ambiente. Ogni nostra azione ha la propria impronta ecologica. Questo libro ce ne spiega il significato e ci presenta tante ricette quante sono le nostre azioni quotidiane.
Per tutti quelli che hanno a cuore il bilancio (economico ed energetico) della propria casa e quello ecologico del proprio pianeta. Un libro di consigli per lasciare un’impronta ecologica leggera.
Vai alla scheda del libro…

 

in collaborazione con

Terraè-officina della sostenibilità

Libreria Baobab

Istituto Vendramini Pordenone

I libri? spediamoli a scuola!

 

 

SOLE IN RETE – Azzano X

Mercoledì, 29 Febbraio 2012, 20:45

Il nome stesso “Sole in rete” mira a valorizzare gli aspetti più innovativi e virtuosi della Campagna. Oltre a evidenziare l’obiettivo principale del GAF, che è quello di diffondere il più possibile il fotovoltaico (per abitazioni e piccole imprese) immettendo nella rete elettrica sempre più MWh di energia solare, lo slogan fa riferimento alla creazione di una rete di nodi locali, che andranno progressivamente a coprire il territorio nazionale, garantendo supporto tecnico, organizzativo e logistico a quanti vorranno cogliere l’opportunità e installare il proprio impianto appoggiandosi al GAF. Parallelamente si costituirà un’altra preziosa rete: quella delle Associazioni locali che, sposando l’iniziativa e offrendo promozione alla Campagna, potranno accedere a un fondo etico esclusivo, valorizzare i propri progetti al di fuori dei circuiti canonici e godere della visibilità offerta da un progetto che coinvolge una moltitudine di organizzazioni in rete che, a partire dal basso, partecipano a vario titolo alla riconversione del sistema energetico nazionale.

Luogo : Sala ex Enal, via Corva 22, Tiezzo – Azzano X (PN)
Contatto : www.soleinrete.it