Articoli

28° escursione in difesa del Cansiglio – 15 novembre 2015

Difendiamo il Cansiglio

Terraè – officina della sostenibilità ha il piacere di invitarvi al 28° raduno ambientalista, alpinista e animalista in difesa dell’Antica Foresta del Cansiglio, che si svolgerà

Domenica 15 novembre 2015

Da Pordenone partirà il gruppo delle associazioni sostenitrici: Legambiente, A Ruota Libera, Naturalisti di Cordenons d di Sacile, LAC FVG, LAV e Terraè.

TRE PROPOSITI di Terraè:

  1. Cibo SANO e SOSTENIBILE nello zaino. Proviamo a non utilizzare prodotti di origine animale visto che andiamo a trovarli chiedendo rispetto per loro e l’ambiente.
  2. Car-pooling: mettiamo a disposizione i posti liberi nelle nostre auto cercando di salire al punto di ritrovo con il minor numero di macchine possibile. PARTENZA DAL PARCHEGGIO DELL’OSPEDALE CIVILE ALLE ORE 08,00 PER CHI PARTE DALLA ZONA DI PORDENONE
  3. Attenzione alle immondizie: lasceremo i luoghi più puliti di come li abbiamo trovati, quindi portatevi un sacchetto per le immondizie e i guanti. Non si sa mai 😉

Chiediamo di NON procedere alla svendita o alienazione del demanio regionale (Cansiglio, Vallevecchia, Bosco Nordio, Valmontina, Giazza, Baldo…) ma di istituire per ognuna di queste aree, naturalisticamente importanti, una Riserva Naturale Regionale, creando una rete di aree protette: non creare nuovi vincoli ma conservare quanto già esiste, senza diminuire il livello di protezione finora in atto: questo è il pericolo del momento attuale.
Si chiede inoltre che la Regione si attivi al fine di far riconoscere all’UNESCO il Cansiglio Riserva della Biosfera, come da noi proposto da molti anni.

Programma

9.30 Raduno al Passo della Crosetta (m. 1127) sulla strada provinciale 422 (da Vittorio V. e Sacile). Informazioni da parte di uno storico sulla confinazione della Foresta da parte della Repubblica di Venezia con cippi di pietra. La confinazione (o con terminazione) circonda tutta la Foresta pubblica, proprio a partire dalla Crosetta; i cippi sono stati scoperti, segnalati e resi visibili e visitabili; in Friuli è stato creato un percorso di questi cippi storici.

10.00 Partenza lungo la strada e poi, prima del Ponte di Val Cappella, si prende a destra il sentiero naturalistico N, seguendo il tracciato medioevale della Strada del Patriarca, verso Camp della Mussa fino all’inizio dei Bech, dove si intercetta l’Anello del Pian Cansiglio e si tiene la destra (sentiero segnato con le lettere M, N, O), verso il Pian de le Code.

12.00 arrivo e raduno presso l’area della ex base Nato per missili antimissile ed ex caserma Bianchin (dietro rifugio S. Osvaldo), ora bonificata e restituita all’uso civile (prati e parcheggi); luogo nel quale abbiamo lanciato per la prima volta la proposta di Cansiglio Patrimonio dell’Umanità UNESCO, quale Riserva della Biosfera.
Pranzo al sacco ecomunicazioni delle associazioni.

14.30 inizio del ritorno, seguendo la sp 422 fino al ristorante Capanna Genziana. Subito dopo si prende a sinistra l’indicazione Anello del Pian Cansiglio (sentiero M, N, O) verso Lama dei Negadi e i Bech, riprendendo il sentiero dell’andata e ritornando, dopo breve salita, nei pressi del Ponte di Val Cappella e nuovamente sulla strada asfaltata, ritornando alla Crosetta, punto di partenza.

Chi volesse prolungare il percorso del ritorno, può continuare lungo il sentiero dopo i Bech (Anello del Pian Cansiglio), fino a trovare sulla destra l’indicazione del sentiero O che sale in mezzo al bosco fino ad incontrare la strada forestale che dalla Crosetta porta alla Candaglia. Arrivati sulla strada forestale si tiene a destra fino ad arrivare alla Crosetta. Tale percorso prolunga il ritorno di circa un’ora.
Alla partenza verrà fornita una mappa dei percorsi.

Per informazioni:

  • Ecoistituto del Veneto Alex Langer da lunedì a venerdì dalle 17 alle 18 tel: 041.935666 mail: micheleboato@tin.it
  • Toio de Savorgnani 346.6139393

foresta