Sito Terraè

Terraè 2014, si parte!

“Non pretendiamo che le cose cambino se continuiamo a farle nello stesso modo. La crisi è la miglior cosa che possa accadere a persone e interi paesi perché è proprio la crisi a portare il progresso. La creatività nasce dall’ansia, come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che nasce l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie”.

Per il programma di Terraè di maggio 2014 ci siamo ispirati a queste affermazioni di Albert Einstein. Il risultato è un cartellone composto da una quindicina di incontri al via il 13 maggio a Pordenone, per cercare assieme nuove vie, nuove strategie imposte o stimolate appunto dall’attuale congiuntura socioeconomica. Strategie virtuose, ovviamente! Che vadano nella direzione della sostenibilità, del consumo consapevole e della responsabilità sociale d’impresa.

Sviluppo ed equità, tecnologie e rispetto per l’ambiente, possono e devono andare di pari passo, così come molteplici e di diversa natura possono essere le strategie, ispirate e proposte da esperti del settore, professionisti o semplicemente appassionati, valorizzando le idee che vengono dal basso e dai giovani.

C’è un’Italia che cambia e che resiste, come testimonia l’esperienza di Terraè e come testimonieranno i giornalisti di Chiarelettere Daniel Tarozzi e Andrea Degl’Innocenti (che porterà l’esempio dell’Islanda, liberatasi dal debito), relatori del primo incontro. Il tema del riuso e del riciclo verrà trattato da diversi punti di vista con prospettive semplici e sorprendenti (dalla ristrutturazione della città, al cucito, ai computer); i software saranno ovviamente open source e si potrà imparare a coltivare un bosco per produrre legna; si guarderà al lavoro con occhi nuovi con il co-working e l’ufficio di “scollocamento”. Non mancheranno l’orto sinergico e laboratori creativi per tutti (adulti, bambini e famiglie).

Terraè, che gode del patrocinio del Comune di Pordenone, si autofinanzia (un banchetto sarà presente anche tra gli stand delle associazioni in via Mazzini durante l’Adunata degli Alpini) ed è realizzato in collaborazione con &Co Energie Condivise, PNLUG, cowo mod-o, Delfino Viaggiatore, Colibrì School e Abitamondo.

Gli incontri, gratuiti e aperti a tutti, si svolgeranno in Biblioteca Civica (saletta Degan), saletta al Parco Galvani, Palazzo Badini e Fucina temporanea di Terraè in vicolo delle Acque.

Programma completo su www.terra-e.it.

Vi aspettiamo anche su facebook e twitter!

Cominciate a far girare la voce: contagiamo anche chi non conosce o non riflette su questi temi!

Lo staff di Terraè

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *